Trump immobiliare in Corea del Nord

Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti e sviluppatore di proprietà immobiliari, è ancora ossessionato dal settore.

Quello che e’ accaduto a Singapore durante il summit la dice lunga sulle sue innate intenzioni imprenditoriali.

Durante l’incontro con il leader NordCoreano Kim Jong Un, ha affermato:” l’economia della Corea del Nord si porta dietro anni di cattiva gestione e sanzioni internazionali, ma ha un grande potenziale”.

Ovviamente rivolgendosi ad una location ben precisa, infatti il presidente rincara:”Ci sono grandi spiagge e ogni volta che i carri armati sparano verso l’oceano, si vedono sullo sfondo distese di spiaggia incontaminata. Non ci starebbe bene un bel condominio fronte mare? Guarda che vista!. Pensaci e osserva la cose con una prospettiva immobiliare”.

Prime beachfront property. (KCNA via Reuters) – Spiaggia in Corea del Nord

E’ risaputo che Trump abbia un buon occhio per il settore immobiliare,  in effetti la sua compagnia, la Trump Organization, potrebbe un giorno creare affari proprio in Corea del Nord nel caso in cui la nazione si aprisse allo sviluppo.

Nonostante le preoccupazioni per i conflitti di interesse, Trump possiede ancora la societa’ tentacolare che ha progetti immobiliari in tutto il mondo, vi lasciamo immaginare dove mai potra’ portare i propri progetti dedicati al mattone.

In ogni caso, ci auguriamo che i conflitti in tutto il pianeta possano cessare il prima possibile.